Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Chi siamo

Chi siamo

La Fondazione “Madonna del Soccorso” ONLUS - sorta nell’edificio precedentemente di proprietà della Congregazione delle Suore Figlie del Crocifisso che ebbero in luogo anche la loro casa generalizia – affonda storicamente le proprie radici nella tradizionale vocazione della Comunità cristiana di Fauglia alla beneficenza ed all’assistenza delle persone in stato di bisogno. Essa è una istituzione che ha le proprie origini dalla precedente ‘Casa di riposo parrocchiale Madonna del Soccorso della Parrocchia S. Lorenzo Martire in Fauglia’ voluta e fondata il 19 marzo 1991 (Festa di S. Giuseppe) dall’allora parroco di Fauglia don Ostilio Marzocchi – supportato dal vescovo di San Miniato del tempo S. E. Mons. Edoardo Ricci - coadiuvato dal Consiglio Pastorale con particolare apporto dato dai coniugi Renzo ed Alberta Tognetti; sostenuti dall’aiuto economico e morale dei benefattori coniugi Adolfo e Dina Signorini di Firenze e dalla popolazione di Fauglia che partecipò con grande impegno morale, economico e di volontariato all’acquisto dell’immobile, alla ristrutturazione, costituzione e gestione della ‘Casa di riposo parrocchiale Madonna del Soccorso della Parrocchia S. Lorenzo Martire in Fauglia’ che venne inaugurata il 10 agosto 1994 festa patronale di S. Lorenzo ed iniziò ad operare nel Gennaio dell’anno 1995. A tutti loro la nuova fondazione riserva riconoscenza e contribuisce a tramandarne la memoria in tutte le forme e modalità culturali consentite. La Fondazione contribuisce a conservarne e valorizzarne la memoria storica mediante pubblicazioni, convegni, studi e ricerche con particolare riferimento alla memoria storica delle sue origini, della Parrocchia di S. Lorenzo Martire in Fauglia e del suo territorio secondo le finalità di cui ai seguenti articoli. Dopo anni di funzionamento della Casa di riposo parrocchiale ‘Madonna del soccorso’, la comunità cristiana sentì l’esigenza di dare all’ente una più conforme qualifica giuridica ampliandone anche le finalità onde far fronte alle nuove esigenze e sfide poste dall’odierna società così da poter meglio corrispondere alle aspettative e servire le situazioni di difficoltà e bisogno delle persone. All’uopo, S.E.R. Mons. Fausto Tardelli, vescovo di San Miniato “pro – tempore” è giunto nella determinazione di erigere detta Opera parrocchiale anche in Fondazione autonoma ai sensi del can. 1303